“Cassa Comune": l'estate solidale di Porta Pratello

15A35494-8440-4F87-A9A1-520319F486D6

La manifestazione, inserita nel cartellone di iniziative di Bologna Estate 2020, ha l'obiettivo di raccogliere fondi per progetti di solidarietà e mutualismo

Prende il via giovedì 16 luglio, Cassa Comune, la rassegna estiva di Porta Pratello, lo spazio di via Pietralata 58 gestito da Arci Bologna, Caritas Bologna e Coop Idee in Movimento. L'iniziativa, inserita nel cartellone di Bologna Estate 2020, vuole raccogliere fondi per progetti di solidarietà e mutualismo, attraverso gli introiti che deriveranno dal bar e dalle sottoscrizioni, al fine di creare nuove risposte ai bisogni emersi dalla crisi determinata dall’emergenza Covid-19.

Gli eventi, suddivisi in 9 appuntamenti, in programma dal giovedì al sabato, dalle 18 alle 23.30, fino all'1 agosto, prevedono iniziative culturali molto variegate: cinema, musica, videoproiezioni di reportage fotografici, laboratori e tanto altro. 

Lo spirito sociale dell'iniziativa si riflette anche nella modalità organizzativa che è stata scelta per l’ideazione e gestione della rassegna. Cassa Comune, infatti, è totalmente basata sul volontariato che le associazioni e le realtà di Porta Pratello hanno deciso di mettere in campo per rendere concreta l’idea di raccogliere fondi per progetti mutualistici. Accanto al nucleo delle realtà che animano gli spazi di via Pietralata, sono inoltre coinvolte due importanti reti cittadine che si sono impegnate in questi mesi per non lasciare indietro nessuno: Don’t Panic e le Staffette Alimentari Partigiane. 

Nel primo appuntamento della rassegna, in programma giovedì 16 luglio, verrà proposto il laboratorio “Ricamiamo” a cura dell’Associazione Sconfinamenti e la video-proiezione del reportage fotografico “Anticorpi Bolognesi” con la presenza degli autori Giulio Di Meo e Sara Forni, membri della redazione bolognese della rivista di fotogiornalisti Witness Journal. 

Qui il programma delle 9 serate di Cassa Comune >>

Tutti gli eventi saranno a ingresso gratuito ad eccezione dei film (costo 1.50 euro, consigliata prenotazione scrivendo a portapratello@gmail.com

Tags: ARCI, Cultura, Bologna

Lascia un commento