Al via il programma di volontariato d’impresa di Poste Italiane

Poste-Italiane-volontariato

Gli ETS associati al Forum sono quindi invitati a presentare proposte per ospitare i volontari di Poste Italiane. Evento di presentazione online il 26 gennaio

Nell’attuazione del Protocollo di intesa tra il Forum e Poste Italiane siglato circa un anno fa, prende il via il programma di volontariato d’impresa di Poste Italiane.

Il volontariato d’impresa rappresenta una scelta etica di Poste Italiane e un impegno concreto verso la comunità, in coerenza con i valori e i principi affermati nel Codice Etico e nelle Politiche di Sostenibilità.

Per rendere sistematico, proattivo e sempre più ampio l’apporto che Poste Italiane intende dare in tale ambito, nella seconda metà del mese di febbraio verrà attivata una piattaforma aziendale – la prima in Italia - dedicata alla promozione delle progettualità proposte dal Terzo settore ai fini dell’ingaggio dei 120 mila dipendenti di Poste come volontari, cui si aggiungeranno anche gli ex dipendenti in quiescenza, e che sarà rivolta in questa prima fase a un numero massimo di 50 ETS.

Gli ETS associati al Forum sono quindi invitati a presentare proposte per ospitare i volontari di Poste Italiane.

Per definire nel dettaglio le modalità di adesione alla piattaforma da parte degli ETS prescelti nella fase di start up è fissata per giovedì 26 gennaio, alle ore 10 una video call in cui verranno esposte nel dettaglio le modalità per presentare le “proposte di accoglienza”.

Chi intende partecipare può inviare una mail all’indirizzo volontariato@posteitaliane.it indicando l’indirizzo mail tramite con cui si collegherà il 26 gennaio.

Cliccando QUI sarà possibile scaricare il form per la presentazione delle progettualità, che potrà essere indirizzato all’attenzione della funzione CA/SSRCG/RSI alla casella di posta elettronica dedicata: volontariato@posteitaliane.it

Per qualsiasi ulteriore informazione è possibile contattare Francesco Gentili all’indirizzo gentili@forumterzosettore.it

Tags: Volontariato, Terzo settore, Territorio nazionale

Lascia un commento