All'ITC di San Lazzaro va in scena "Ionica", sulla Calabria e la 'ndrangheta

Cattura_52

Venerdì 15 novembre, alle ore 21, a San Lazzaro, andrà in scena "Ionica", lo spettacolo vincitore del bando "Teatro... voce della società giovanile" di Endas Emilia Romagna

Sant’Andrea Apostolo dello Jonio è terra arida, difficile da coltivare e sofferente. Un’aridità presente da sempre non solo nelle zolle di terreno, ma anche nella società spaccata in mille pezzi, divenuta ormai polvere al vento.
Lungo la Ionica, come amano dire i calabresi, la ‘ndrangheta è come la polvere frutto dell’aridità: si posa ovunque, si insinua negli angoli più nascosti, sporca cose ed anime; la respiri senza accorgertene, è parte di gran parte di ciò che ti circonda; un sistema parassita in un sistema sociale, politico ed economico incapace di trovare soluzioni che, se non efficaci, siano almeno dignitose.

Venerdì 15 novembre, alle ore 21, all'ITC Teatro di San Lazzaro, in via Rimembranze 26, andrà in scena "Ionica", lo spettacolo vincitore del bando "Teatro... voce della società giovanile".

Al termine dello spettacolo, premiazione di Ionica e dello spettacolo "Del tuo esistere incerto e indefinibile" di Pazo Teatro, vincitore del premio/residenza per spazi all'aperto e modalità site specific che sarà ospitato in residenza e nel festival estivo "Scena natura" previsto a Bologna presso Fienile Fluò.

Il bando Teatro... Voce della società giovanile è promosso da Endas Emilia Romagna in collaborazione con Teatro dell’Argine/ITC Teatro di San Lazzaro e Crexida/Fienile Fluò, con il sostegno di Regione Emilia Romagna, nell'ambito del progetto culturale regionale Intrecciare cultura / Vetrina di giovani artisti.

L'ingresso allo spettacolo è gratuito.

Per informazioni:
www.itcteatro.it
www.endas.net/cultura/teatro

Tags: ENDAS, Cultura, Bologna

Lascia un commento