"Arci sempre più presente sul territorio", il nuovo presidente del Comitato Arci Emilia Romagna Massimo Maisto detta la linea

Maisto 2

“I nostri obiettivi: cultura diffusa, inclusione e sviluppo sostenibile”

Lo scorso giovedì 17 settembre, in occasione della prima presidenza del suo mandato, il neo presidente del Comitato Arci Emilia Romagna Massimo Maisto, ha tracciato le priorità della sua guida: “L’Arci non ha mai avuto paura di essere e stare nelle periferie e nelle cosiddette aree interne, dove ci sono le contraddizioni e le fatiche del vivere. I nostri circoli sono sempre in ascolto, rispondendo alle esigenze di territori e comunità con la capacità di fare cose: cultura diffusa, socialità, progetti di inclusione sociale, educazione, lotta alle discriminazioni e alle disuguaglianze, sviluppo sostenibile”. 

Eletto all’unanimità venerdì 11 settembre nel corso dall’assemblea regionale, durante la quale è stata nominata come vice presidente Anna Lisa Lamazzi, Massimo Maisto - già presidente del comitato di Ferrara nel 2002 e di quello regionale dal 2004 al 2009 - ha parlato ai presidenti dei comitati provinciali del territorio regionale, riuniti per l'occasione. 

“Viviamo un tempo complesso e incerto, anche ma non solo per l’emergenza sanitaria. Ringrazio il presidente uscente, Federico Alessandro Amico per l’importante lavoro svolto e sono sicuro di condividere con lui gli obiettivi del mandato che sono: tutela e sviluppo del corpo associativo; cultura diffusa e inclusione, da sempre valori fondanti della nostra associazione e sviluppo sostenibile, perché forti delle nostre radici dobbiamo guardare alle sfide del futuro con coraggio”.

Tags: ARCI, Emilia Romagna

Lascia un commento