Emilia-Romagna, via libera al bando, rivolto alle APS, per nuovi progetti a valenza regionale

bando-locale

Dalla Regione 341mila euro. Tra gli ambiti di intervento: sostegno alle attività sportive, culturali, sociali, promozione del volontariato, cittadinanza attiva e legalità. Scadenza il 15 settembre

La Regione Emilia-Romagna, con Delibera Num. 1143 del 19/07/2021, ha lanciato un bando da €. 341.000,00 rivolto alle associazioni di promozione sociale iscritte al registro regionale, per finanziare nuovi progetti a valenza regionale. L’obiettivo è rilanciare le associazioni presenti sul territorio sostenendo proposte che favoriscano la socialità, con particolare attenzione alle persone vulnerabili e a rischio di isolamento sociale, quali anziani e disabili, e all’associazionismo, nella delicata fase post-covid.

Il bando, a cui è possibile partecipare entro il 15 settembre, finanzierà attività sociali, sportive e culturali che promuovano e valorizzino le relazioni fra generazioni e il dialogo interculturale. Saranno quindi sostenuti progetti finalizzati allo sviluppo e rafforzamento del volontariato, della cittadinanza attiva, della legalità, delle risorse umane, della sostenibilità, dell’informazione sui temi del Terzo settore e dell’associazionismo.

Le attività proposte dovranno essere gratuite e aperte a tutti cittadini, in particolare ai minori che vivono in condizioni di difficoltà socio-economica, individuati in accordo con gli enti locali, al fine di contrastare fenomeni di svantaggio ed esclusione sociale.

I progetti dovranno essere di importo pari o superiore a 20.000,00 € e potrà essere riconosciuto un contributo pari all’80% delle spese ammissibili, fino ad un importo massimo di 50mila euro.

Le domande e la relativa documentazione dovranno essere trasmesse alla Regione Emilia-Romagna, Servizio Politiche per l’integrazione sociale il contrasto alla povertà e Terzo settore, via posta PEC all’indirizzo segrspa@postacert.regione.emilia-romagna.it entro il 15 settembre 2021, ore 13:00.

Il bando >>

Tags: Associazionismo, Politiche sociali, Emilia Romagna

Lascia un commento