Green Pass nei luoghi di lavoro, Alleanza Cooperative dell’Emilia-Romagna a favore dell'obbligatorietà

conferenza stampa ACI

La richiesta in linea con la posizione assunta dai livelli nazionali delle centrali cooperative. "Strumento che consente a tutti di svolgere in sicurezza le proprie attività"

Comunicato stampa del 13 settembre 2021

È il tema principale di tutte le discussioni politiche delle ultime settimane e riempie i palinsesti degli approfondimenti giornalistici e dei talk-show. Stiamo parlando del Green Pass, il certificato verde anti-Covid la cui obbligatorietà è stata limitata, da un decreto legge del Governo approvato nei giorni scorsi, solo ad alcune categorie di lavoratori. Su questo punto, Alleanza Cooperative Emilia-Romagna, in linea con la posizione assunta a livello nazionale, si sta mostrando in questi giorni critica, rilanciando sull'applicazione generalizzata e senza distinzioni, della misura, in tutti i luoghi di lavoro.

“La tutela della salute delle persone è un principio imprescindibile per tutto il movimento cooperativo che si fonda su valori quali la solidarietà e la mutualità tra persone – dichiara il presidente dell’Alleanza Cooperative dell’Emilia-Romagna Francesco Milza insieme ai co-presidenti Giovanni Monti e Massimo Mota -. Difendere questo principio oggi significa prevedere l’estensione in tutti i luoghi di lavoro dell’obbligo del Green Pass, come strumento che consente a tutti di svolgere in sicurezza le proprie attività”.

L'intento principale della richiesta di Alleanza Cooperative dell'Emilia-Romagna è quello di intervenire in maniera definitiva sulla questione, per non lasciare spiragli a eventuali interpretazioni della legge. "Le imprese e i lavoratori - per Milza, Monti e Mota, infatti - hanno bisogno di chiarezza: il Green Pass, accompagnato da una più efficace azione informativa, è lo strumento più adeguato oggi a nostra disposizione per poter continuare a produrre ed erogare servizi nella massima sicurezza, sostenendo la ripresa economica che vede ancora una volta la nostra regione in prima fila. Non è più sufficiente prevedere l’obbligo di certificato verde solo per alcune categorie di lavoratori, va esteso rapidamente a tutti senza distinzioni di sorta”.

L'auspicio che la Regione e i parlamentari emiliano-romagnoli appoggino la richiesta di Alleanza Cooperative ER al Governo è ciò che si augurano Milza, Monti e Mota, ribadendo la necessità che siano poi trovate, in accordo, soluzioni per non far ricadere esclusivamente sulle imprese i costi dell’applicazione del Green Pass.

“Dopo aver partecipato con numerose nostre cooperative alla campagna vaccinale nelle aziende – concludono i vertici dell’Alleanza Cooperative dell’Emilia-Romagna –, siamo disponibili a promuovere nelle imprese, insieme alle Organizzazioni dei lavoratori, iniziative di sensibilizzazione e informazione sull’importanza del vaccino come strumento di difesa dal Covid e di tutela per la libertà di tutti”.

Tags: Cooperazione sociale, Emilia Romagna

Lascia un commento