La cooperazione allo sviluppo europea e le migrazioni: il punto sui finanziamenti al settore e sul loro uso

groviglio

L'incontro promosso da Concord Italia si terrà il 17 febbraio a Roma

Comprendere quali sono le fonti di finanziamento europee alle politiche di cooperazione allo sviluppo sulle migrazioni in paesi terzi, come vengono impiegate tali risorse e quali sono le prospettive a medio termine di questo settore. Questi gli obiettivi del convegno organizzato da Concord Italia (Confederazione ong europee per l'aiuto e lo sviluppo) "La cooperazione allo sviluppo europea e le migrazioni: lungo le rotte dei finanziamenti, per comprendere come sono stati spesi i nostri soldi" che si terrà il prossimo lunedì 17 febbraio, dalle 14.30, presso la Sala Cobalto dell'Hotel Nazionale, in Piazza Monte Citorio 131, a Roma.

Durante l'incontro verrà presentata l’inchiesta del sito olandese The Correspondent: "Europe spends billions stopping migration. Good luck figuring out where the money actually goes". Ne seguirà un confronto tra esperti delle ONG, della società civile e rappresentanti istituzionali, sulle prospettive della cooperazione allo sviluppo europea e italiana in materia di migrazioni, con particolare riferimento al prossimo quadro finanziario pluriennale 2021-2027 e ai suoi nuovi strumenti.

Gli interventi rifletteranno quindi sulle principali fonti di finanziamento europee relative alle politiche di cooperazione allo sviluppo sulle migrazioni in paesi terzi, offrendo dati aggiornati sul prossimo programma finanziario dell'UE, che vedrà una crescita esponenziale dei fondi per le migrazioni: si passerà da 13 a 35 miliardi per il fondo per migrazioni, asilo e frontiere, mentre un nuovo maxi-fondo per lo sviluppo, di 90 miliardi, prevede almeno il 10 per cento di spesa per gestire le migrazioni internazionali.

Il convegno di Roma cercherà di dare risposta ad alcune domande chiave della questione: come si sta posizionando l'Italia in questo scenario? A chi andranno questi fondi? Per fare cosa? E come sono stati spesi quelli erogati in questi ultimi anni sulla scorta dell’inchiesta di “The Correspondent”?

Per partecipare all'incontro registrarsi a questo link >>

Il programma del convegno in allegato.

Scarica allegati

Tags: Cooperazione internazionale, Territorio nazionale

Lascia un commento