“La donna che sono!”: incontri per parlare di diritti e discriminazioni delle donne con disabilità

roylichtenstein

Una iniziativa di AIAS e MondoDonna per sensibilizzare sulla violenza di genere e le discriminazioni multiple

AIAS Bologna, in collaborazione con MondoDonna onlus, organizza una serie di incontri per parlare di diritti, identità di genere, discriminazioni, rivolti principalmente a donne con disabilità, ma non solo. 
Gli incontri avranno luogo in piazza della Pace 4/a (sede accessibile), sempre negli stessi orari, dalle 17.30 alle 19.30, nelle date: 13 e 27 ottobre, 10 e 24 novembre e 1 dicembre. Verranno svolti nel rispetto del distanziamento e delle procedure previste dal regolamento per il contrasto della diffusione Covid-19.

Si tratta di un’iniziativa concepita all’interno delle attività dello sportello CHIAMA chiAMA rivolto alle donne con disabilità che subiscono violenza basata sul genere e discriminazioni multiple. Lo sportello, attivo dallo scorso aprile, è nato dalla collaborazione tra AIAS Bologna e MondoDonna onlus grazie al contributo della Chiesa Valdese. 
E’ uno spazio dedicato alla specificità del fenomeno della violenza agita nei confronti delle donne con disabilità, che spesso non si manifesta solo nella violenza fisica, ma anche nelle possibili umiliazioni, nei maltrattamenti, abusi fisici e psicologici, negli insulti, nella negazione del diritto di autodeterminarsi e altro ancora. 
Il servizio si rivolge alle donne e anche agli operatori e operatrici del settore sociale, che venendo a conoscenza di situazioni di violenza, desiderano avere maggiori informazioni e intervenire nel modo più adeguato. 

Per partecipare agli incontri è necessario iscriversi telefonando allo 051454727 o scrivendo a: vfiordelmondo@aiasbo.it.

Tags: Disabilità, Bologna, Aias Emilia Romagna

Lascia un commento