Orientamento, Organizzazione, Occupabilità e Orticultura. Al via il progetto "Moltiplichiamo le O"

orti-sociali

Promosso da Ancescao con il contributo della Regione, il progetto si propone di promuovere la coesione sociale attraverso la valorizzazione di buone pratiche e l'implementazione di azioni innovative

Ha preso il via il progetto "Moltiplichiamo le O", promosso da Ancescao Emilia Romagna, insieme a una ricca rete di partner, e finanziato dalla Regione - Assessorato alle politiche sociali nell'ambito dei contributi alle associazioni regionali di promozione sociale.

In continuità con gli obiettivi e le azioni portate avanti lo scorso anno con il progetto "Aggiungi un orto a tavola", il nuovo progetto si propone di promuovere nuove forme di mutualità, valorizzando e disseminando buone pratiche già presenti nel nostro territorio regionale.
Il tutto attraverso molteplici azioni che si svilupperanno nei territori di Bologna (Area Metropolitana), Ravenna e Reggio Emilia. Dai laboratori per le donne migranti; alle attività di doposcuola e aggregazione per i ragazzi più fragili; ai percorsi per promuovere, attraverso l'agricoltura sociale, l'inclusione sociale e lavorativa delle persone cosiddette "svantaggiate".
Tra i fiori all'occhiello del nuovo progetto anche la realizzazione in Provincia di Ravenna di un “emporio no spreco” per fornire alle famiglie più bisognose beni di prima necessità recuperando le eccedenze alimentari e anche le eccedenze di prodotti orticoli degli insediamenti ortivi Ancescao collegati agli empori.

Per la realizzazione di questi importanti obiettivi il progetto vede la partecipazione, accanto ad Ancescao (associazione capofila),  un'ampia rete di partner regionali (Acli, Anteas, Auser, Senza il Banco, Forum Terzo Settore) e numerosi circoli e centri sociali attivi nei comuni coinvolti.

Tags: ANCeSCAO, Progettazione, Emilia Romagna, Bologna, Ravenna, Reggio Emilia

Lascia un commento