Parte il concorso “Primo è l’Ambiente”. Dalla Uisp un contributo agli eventi sportivi sostenibili

concorso-primo-ambiente-uisp-pagina

l bando, che prevede premi anche per le scuole, aperto fino al 30 novembre 2018

Un premio a sostegno di associazioni e società sportive che vogliono organizzare eventi sportivi attenti all’ambiente. Questa l’idea di “Primo è l’ambiente”, concorso pensato da Uisp Emilia-Romagna insieme a Punto 3 srl, patrocinato e finanziato dalla Regione Emilia-Romagna. Il bando è aperto fino al 30 novembre: in palio fino a 2.500 euro per i sodalizi sportivi e 300 euro per le scuole, per realizzare la propria idea di sport sostenibile.



I partecipanti potranno candidare idee e soluzioni per i propri eventi, tornei, gite ed escursioni che puntino a ridurre i rifiuti, al riciclo e al riuso, alla mobilità sostenibile e all'utilizzo di premi, gadget e allestimenti sostenibili. Una volta iscritti, entro la scadenza del 30 novembre, sono ammessi a partecipare tutti gli eventi che avranno luogo fino al 31 maggio 2019.



Lo sport è un alleato prezioso dell’ambiente: rappresenta un importante strumento per informare e sensibilizzare i cittadini, in particolare le nuove generazioni, su temi centrali per il futuro come la gestione sostenibile dei rifiuti”, afferma l’assessore regionale all’ambiente Paola Gazzolo. “Anche da qui passa la promozione di nuovi stili di vita attenti a ridurne la quantità e a promuovere raccolta differenziata e riciclo: un’iniziativa come quella curata da Uisp ne è chiara dimostrazione. E la Regione la sostiene con convinzione – conclude l’assessore – perché si tratta di un’idea innovativa per diffondere consapevolezza collettiva dell’importanza che le scelte quotidiane possono avere nel decidere il futuro delle comunità e del pianeta”.



“L’idea del concorso – spiega Manuela Claysset, dirigente Uisp Emilia-Romagna – è nata per promuovere le buone pratiche ambientali che ci sono, magari più nascoste, nel mondo dell’organizzazione sportiva. Tutto prendendo spunto dal Protocollo d’intesa firmato nel 2015 con la Regione per la promozione della sostenibilità. In passato avevamo fatto un’esperienza pilota più interna, con i nostri comitati e le nostre società sportive; adesso abbiamo voluto aprire questa formula a una platea più ampia. Per premiare le idee e vederle realizzate”.



Un percorso in cui Uisp si è avvalsa della collaborazione di Punto 3, società di consulenza ambientale di Ferrara specializzata in eventi sostenibili, che ha seguito tutto l’iter, dall’idea iniziale al regolamento. “Abbiamo sviluppato – sottolinea Cesare Buffone di Punto 3 – la metodologia di valutazione, considerando le ricadute ambientali, il grado d’innovazione e il coinvolgimento degli stakeholder di ciascuna idea, che dovrà essere candidata su una delle quattro tematiche prioritarie per gli eventi”.



Una collaborazione da cui in passato sono nate anche le Linee guida agli eventi sportivi sostenibili, un elenco diviso per discipline sportive con tutti i consigli per tramutare in realtà un’idea di sport attento all'ambiente, che oggi sono a disposizione di chi avesse bisogno di consigli per partecipare con successo al concorso “Primo è l’Ambiente”.



Bando, scheda d’iscrizione e Linee guida sono disponibili sul sito della Uisp Emilia-Romagna:

http://bit.ly/concorso-primo-ambiente

Tags: UISP, Sport per tutti, Emilia Romagna

Lascia un commento