Right to the City: con Arci una settimana di musica e arti per riflettere sui temi della migrazione

atlas

Appuntamento a Bologna dal 15 al 24 giugno

Hanno preso il via il 15 giugno a Bologna le dieci giornate di Right to the City | Diritto alla Città, appuntamento che l’Arena del Sole, il teatro pubblico della città, organizza in collaborazione con Cantieri Meticci e Dipartimento di Sociologia dell’Università di Bologna.

Right to the City propone di riflettere sui temi della migrazione, dell’arte come transito tra le culture, con un  programma di eventi che vede residenti italiani e stranieri, migranti, richiedenti asilo e rifugiati politici sperimentare  l’incontro e la relazione in un orizzonte inclusivo, collettivo e festoso. 

Performance itineranti, djset, installazioni, musiche del mondo, trasmissioni radiofoniche live sono alcuni degli strumenti di un’esplorazione urbana che coinvolge diversi luoghi di Bologna: dal centro alla periferia, andata e ritorno. Right to the City intreccia le sue giornate con il progetto europeo Sound Routes - che promuove le ricerche di musicisti migranti e rifugiati – e con la programmazione del Biografilm festival, proponendo la visione di film che tematizzano la transizione, il viaggio, le frontiere e i tentativi di aprire varchi oltre i limiti geografici. 

Nelle vicinanze di Piazza dei Colori ci sarà EXIL#17_Terra rossa, un djset partecipativo nato dagli incontri con gli abitanti della zona e l’Hub Mattei. Cent pas presque, performance urbana di Taoufiq Izeddiou, realizzato coinvolgendo un gran numero di abitanti di Bologna, interromperà per 60 minuti il flusso regolare della vita di Via Rizzoli e Piazza dei Colori, fino a generare un’esplosione di gioia condivisa. Tra i numerosi eventi che si snodano nei giorni di Right to the City, si celebrerà in particolare la Giornata Mondiale del Rifugiato, dando voce a richiedenti asilo, studiosi, attivisti, immigrati e professionisti del mondo della comunicazione, per riflettere sulla relazione tra paura e pregiudizi, e individuare le parole per una società più inclusiva e accogliente.

L’ingresso a tutti gli eventi è gratuito.

Maggiori info sul sito di Arci Bologna>>

Tags: ARCI, Bologna

Lascia un commento