Runts: dal 16 settembre riprendono le procedure di trasmigrazione nel registro unico per le Aps

file_archivio_documenti

Definite dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali le tempistiche per la ripresa delle verifiche, dopo la sospensione dal 1° luglio scorso

Riprenderanno da venerdì 16 settembre le attività di verifica dei procedimenti di trasmigrazione di organizzazioni di volontariato (Odv) e associazioni di promozione sociale (Aps) nel registro unico nazionale del Terzo settore (Runts).

Le nuove tempistiche, definite dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, seguono la sospensione dei procedimenti di verifica della sussistenza dei requisiti necessari per l’iscrizione nel Runts, prevista dal 1° luglio al 15 settembre, dal decreto Semplificazioni (art. 25-bis del dl n. 73 del 21 giugno 2022), convertito lo scorso 4 agosto con la legge 122.

La sospensione delle procedure di verifiche della sussistenza dei requisiti di oltre 65mila enti tra Odv e Aps, iniziate lo scorso 22 febbraio, ha riguardato in particolare modo i casi di:

- procedimento pendente senza che sia stata formulata alcuna richiesta istruttoria da parte dell’ufficio del Runts al 30 giugno;

- procedimento con formulazione di richieste istruttorie da parte degli uffici del Runts e per gli enti destinatari di tali richieste al 30 giugno;

- richieste istruttorie formulate dagli uffici del Runts nel periodo 1° luglio 2022-15 settembre 2022.

Durante il periodo di blocco, gli enti hanno avuto comunque la facoltà di fornire i riscontri o gli elementi richiesti durante il periodo di sospensione legislativa.

Grazie al decreto Semplificazioni, fino al 31 dicembre 2022 le Odv, le Aps e le Onlus iscritte nei registri regionali o provinciali possono ricorrere alle modalità e alle maggioranze previste per le deliberazioni dell’assemblea ordinaria per adeguare i propri statuti al codice del Terzo settore.

Tags: Terzo settore, Territorio nazionale

Lascia un commento