Tampone gratuito: la Regione amplia il target degli aventi diritto

TAMPONE-CORONAVIRUS-COVID-scaled

Dal 1° febbraio screening gratuito anche per educatori, volontari delle associazioni del Terzo settore che assistono anziani soli o persone con disabilità, e caregiver

Si allarga la fetta di cittadinanza che può usufruire gratuitamente, presso le farmacie convenzionate, del tampone rapido per Covid. Da lunedì 1° febbraio infatti, oltre alle categorie già interessate da questa misura (studenti, genitori e personale scolastico) possono accedere allo screening gratuito anche educatori che operano nei servizi parascolastici, in centri di aggregazione giovanile, oratori, scout, ludoteche; istruttori e allenatori di società sportive giovanili; volontari delle associazioni del Terzo settore che assistono anziani soli o persone con disabilità e caregiver familiari, che si prendono cura di anziani o di persone con disabilità. Lo ha deciso, con un Atto amministrativo, la Giunta regionale dell'Emilia Romagna, riunitasi in video conferenza lo scorso 28 gennaio.

La Regione, in collaborazione con le associazioni di categoria delle Farmacie convenzionate presenti sul territorio, amplia così la platea dei destinatari della campagna di screening volontaria e gratuita, voluta per contrastare la diffusione del Covid-19, con il tampone rapido in farmacia.

Si tratta di una misura importante per il terzo settore e quelle categorie, spesso "invisibili", che si occupano delle persone più fragili.

Tags: Volontariato, Sanità e salute, Emilia Romagna

Lascia un commento