Modello EAS: c'è tempo fino al 31 marzo per presentare eventuali variazioni

eas

L'invio deve essere fatto solo nel caso in cui siano intervenute nel 2016 variazioni rispetto a quanto comunicato con l’ultimo modello EAS inviato

Scadono il 31 marzo i termini per presentare all'Agenzia delle entrate eventuali aggiornamenti del Modello EAS. L'invio del modello aggiornato, come sempre, deve essere effettuato dagli enti associativi solo ed esclusivamente nel caso in cui siano intervenute nel 2016 variazioni rispetto a quanto comunicato con l’ultimo modello EAS inviato.
La mancata presentazione comporta la perdita dei benefici fiscali di godono le associazioni.

Tutte le informazioni utili sono disponibili sul sito dell'Agenzia delle Entrate

Tags: Tassazione e fiscalità, Territorio nazionale

Lascia un commento