Pace, intercultura e diritti: il bando della Regione per Enti e associazioni

special-statements-hands

Il bando, aperto dal 3 al 25 giugno, finanzia iniziative culturali, educative e di sensibilizzazione rivolte alla cittadinanza

La Regione mette a disposizione 180mila euro per progetti di Enti e associazioni con sede in Emilia-Romagna. Il bando riguarda iniziative culturali, educative e di sensibilizzazione rivolte alla cittadinanza per accrescere la consapevolezza su pace, intercultura, diritti, dialogo interreligioso e cittadinanza globale.

Le domande possono essere inviate a partire dalle ore 14.00 di giovedì 3 giugno fino alle ore 16.00 di venerdì 25 giugno, esclusivamente via web sulla piattaforma “Sfinge2020”. L’importo minimo del contributo regionale è di 5.000 euro, mentre quello massimo non potrà superare i 20 mila (percentuale di cofinanziamento massima: 70% del costo complessivo approvato).

I progetti presentati dovranno concludersi entro il 31/12/2021. Gli interventi, stanziati dalla Giunta nell’ambito della legge regionale “per la cooperazione con i Paesi in via di sviluppo e di transizione, la solidarietà internazionale e la promozione di una cultura di pace”, sono in coerenza col Patto per il lavoro e per il Clima e la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile.

Le informazioni sulle modalità di accesso e di utilizzo della piattaforma “Sfinge2020” saranno disponibili su questo sito >> e sul portale regionale >> a partire dalla data di apertura del bando.

Tags: Associazionismo, Cultura, Emilia Romagna

Lascia un commento