Exit strategy: aperto il bando per progetti artistici e culturali rivolti a giovani in situazione di fragilità

221463930_4072054956196286_7627954776996286615_n

Rivolto agli Enti del Terzo settore, il bando del Comune di Bologna scade il 22 settembre

Il Comune di Bologna promuove il bando Exit strategy- vie d’uscita culturali, rivolto agli Enti del Terzo settore per la presentazione di progetti artistici e culturali in favore di giovani ritirati, minori in accoglienza eterofamiliare e famiglie coinvolte in incontri protetti. Si può partecipare fino a mercoledì 22 settembre.

L’obiettivo è quello di promuovere percorsi preventivi, riabilitativi e di reinserimento socio-sanitario integrati che utilizzino le arti e la cultura per accompagnare in maniera complementare percorsi socio-sanitari rivolti a particolari target di utenza fragile. Gli ambiti di azione previsti sono due: interventi a favore di giovani ritirati e interventi a favore di minori in accoglienza eterofamiliare e di famiglie coinvolte in incontri protetti. Ogni partecipante può inviare una sola proposta in uno dei due ambiti di azione.

Gli interventi in favore dei giovani ritirati dovranno riguardare la progettazione di attività laboratoriali incentrate sulla composizione musicale digitale, da svolgersi presso il Museo della Musica di Bologna.

Le azioni in favore dei minori in accoglienza e delle famiglie coinvolte in incontri protetti potranno invece riguardare: la progettazione di attività artistico-culturali che coinvolgano i bambini e i ragazzi; la partecipazione dei minori a iniziative culturali realizzate sul territorio; la realizzazione di attività ludico ricreative che coinvolgano sia i bambini che i loro familiari, per facilitare la relazione durante gli incontri protetti.

Il contributo massimo per ciascun progetto è di 75mila euro.

Per consultare il bando >>

Tags: Terzo settore, Infanzia e giovani, Bologna

Lascia un commento